L’evento del Kumbhamela

kumbh-mela-2015-mesmerizing-images-635778715736373464-16311

Kumbhamela  a Ujjain

dal 10 al 24 Maggio 2016

 

L’evento del Kumbhamela, ritenuto il più grande raduno di carattere religioso spirituale al mondo, si tiene in quattro località sante dell’India. Dove nei fiumi che le abitano secondo la tradizione e’ caduto il nettare della immortalità. Questo anno si terrà a Ujjan nel Madhya Pradesh, lungo le rive del fiume Shipra, dove circa 50 milioni di pellegrini si recheranno  nel corso di un mese per partecipare a questo rituale collettivo unico. Lungo le rive e gli argini del fiume, nei templi e negli ashram, i pellegrini ed i visitatori vivono questo momento con l’assoluta certezza di essere presenti ad una manifestazione profonda dell’essenza spirituale indiana.

Il momento del Kumbhamela, deciso da studi astrologici più seri, e’ il più fecondo per raggiungere i traguardi spirituali determinanti per i fedeli induisti che, insieme ai maestri e agli Yogi, arrivano da tutta l’India.

Occasione di studi, festa religiosa, appuntamento culturale unico il Kumbhamela offre al visitatore straniero l’opportunità di essere presente in India in un momento unico; il caos, gli eventi, la musica il folklore, le genti, la spiritualità dell’India che tanto affascinano sono presenti come mai in altra occasione. Parteciparvi è una esperienza che nel caos collettivo si fa personale con un piccolo sforzo di adattamento alla realtà indiana che chi ama quel paese conosce come unica.

Il programma di viaggio offre anche molto di più.

Il giorno intero trascorso a Mumbai, la metropoli internazionale dell’India, cuore commerciale del paese e centro di cultura tra le più moderne. Si attraverseranno aree dove  non molti visitatori transitano tra la regione del Maharashtra e il Madhya  Pradesh: terra di città sante e di fortezze, di spiritualità induista, di lotte e battaglie, di passaggio tra il nord e il sud dell’India in cui forte e’ l’impronta turca e moghul. Le grotte di Ajanta ed Ellora tra i luoghi più significati della presenza buddista nella storia spirituale in India insieme agli stupa di Sanchi. I villaggi di Omkareshwar e Maheshwar con i templi fondamentali dedicati a Shiva ed i ghat adagiati sui fiumi di questa parte di India più tranquilla ed immersa nella natura. Infine la perla di Mandu che affascina come poche altre località nell’intero paese.

Bisogna sapere che il viaggio si svolge nel periodo climatico meno invitante. Sono previste temperature molto calde associate ad un afflusso di uno straordinario numero di persone e quindi di traffico e confusione per l’evento di Ujjan. Non c’è chi non possa partecipare al viaggio e non c’è chi non debba cercare un minimo grado di adattabilità per parteciparvi. India Tours & Travel si impegnerà in modo che questo grado di adattabilità sia il minore e che possiate vivere fino in fondo un viaggio che si propone come una esperienza

Coordinerà il gruppo: Mauro Cambiaghi. Collabratore in India .

Guiderà il viaggio una guida indiana che parla italiano

Itinerario

1°g.  Italia – Mumbai

2°g.  Arrivo Mumbai

3°g.  Mumbai – Aurangabad (in treno)

4°g.  Aurangabad

5°g.  Aurangabad – Ajanta – Burhanpur

6°g,  Bhuranpur – Omkareshwar – Maheshwar

7°g.   Maheshwar – Mandu

8°g.   Mandu

9°g.   Mandu – Ujjain

10°g. Ujjain

11°g.  Ujjain

12°g. Ujjain

13°g. Ujjain – Bhopal

14°g. Bhopal – Delhi (volo serale)

15°g. Delhi – Italia

 Programma di Viaggio

Martedì 10 maggio 2016 Partenza dall’Italia in volo per Mumbai. Sono diverse le compagnie aeree che raggiungono Chennai dall’Italia facendo tutte uno scalo. Indichiamo Lufthansa, Emirates, Qatar e Ethiad. L’obiettivo sarà di costituire il gruppo in partenza dall’Italia salvo verificare esigenze individuali. Gli orari dei voli di queste compagnie sono programmati dall’Italia al mattino.

Mercoledì 11/05 Mumbai  All’arrivo in aeroporto accoglienza e trasferimento all’ hotel Fariyas (o simile). Mumbai è la capitale dello stato del  Maharashtra e la più grande aerea urbana del paese. Per moltissimi visitatori la “porta dell’India”. Dopo colazione visiteremo le grotte  dell’isola di Elephanta situata a 10 km di fronte alla città. Nel pomeriggio proseguiremo in un attraversamento di Mumbai con la visita del Wales Museum e della Fort area. Al calar della sera ci sposteremo verso Marina Drive. Pernottamento presso l’hotel Faryas  o similare

Giovedì 12/05 Mumbai – Aurangabad  Con una sveglia mattutina ci trasferiremo alla stazione per partire alle 0610 in treno per Aurangabad. All’arrivo previsto per le 1315 raggiungermeo il Welcome Hotel Rama International. Aurangabab (Aurang city) deve il suo nome all’imperatore Moghul Aurangzeb. Soprannominata “ la città delle porte” fu fondata nel 1610 e capitale capitale del Deccan durante il regno di Aurangzeb prima che diventasse Imperatore Moghul. Visiteremo il Bibi ka Maqbara il mausoleo fatto costruire dal figlio di Aurangzeb in memoria della madre sullo stile del Taj Mhala di Agra. Pernottamento presso il Welcome Hotel Rama international  o similare

Venerdì 13/05 Aurangabad – Escursione alle grotte di Ellora. Dopo la colazione ci recheremo 13 km fuori dalla città per la visita del Daulatbad Fort (o Devagiri) una imponente fortezza del 12° secolo; una delle invicibili del Maharashtra con all’interno la moschea ed il minareto. Proseguiremo in direzione delle Grotte di Ellora. Datate dal 4° al 9° secolo a.c. in queste grotte si trovano le piu’ rimarchevoli statue ricavate direttamente nella roccia. 34 santuari in cui sono presenti immagini buddiste, induiste e jainiste. Pernottamento presso il Welcome Hotel Rama international  o similare

Sabato 14/05 Aurangabad –  Burhamphur 210 km – 4/5 ore circa In direzione nord est a circa 160 km, da Aurngabad raggiungeremo le grotte di Ajanta. Queste grotte buddiste risalenti dal 200 a.c. al 650 d.c. furono un importante centro per lo sviluppo del buddismo in India. Le 30 grotte ricche di sculture e affreschi vennero in seguito abbandonate quansi dimenticate. Fu nel 1819 durante la colonizazzione inglese che vennero riscoperte;   la loro posizione isolate ha contribuito al buon stato

di conservazione in particolare degli affreschi  proseguiremo per Burhapur,in Madhya Pradesh, situata sulle rive del fiume Tapti. Pernottamento presso il semplice Tapti resort o similare

Domenica 15/05 Burhanpur – Omkareshwar – Maheshwar 200 km – 4/5 ore circa Dopo colazione ci sposteremo in direzione del Asirgarh Fort a 20km a nord di Burhanpur. Tra le valli dei fiumi Narmada e Tapti questo forte si trova in una area isolata. Storicamente considerato la porta da superare per la conquista “del Sud dell’India”  questo forte era ritenuto invincibile Eretto da gli hindù della casta Ahirs nel corso dei secoli il forte e’ stato governato da Bargujars, Moughals, Holkars e Britannici. Proseguiremo per la visita pomeridiana di Omkareshwar. Questa piccola località sul fiume Narmada enl cui nome dimora il piu’ santo di tuti i simboli induisti, “OM”, è posta di fronte all’isola fluviale di Mandatha, vive nella leggenda legata al dio Shiva che ne fece una delle sue dimore. All’arrivo a Maheshwar si pernotterà il semplice Narmada Retreat o similare

Lunedì 16/05 Maheshwar – Mandu 50 km – 1 ora circa Citata nei racconti epici del Ramayana e del Mahabharata Maheshwar fu una glorioso luogo della civilizzazione indiana con il nome di Mahishmati capitale del regno Kartivarjun. Visiteremo i templi che caratterizzano la città lungo gli imponenti Ghat che scendono al fiume e di un lingam dedicato a Shiva più sacri dell’ India . Nelle località come Maheshwar si respira il battito profondo della spiritualità indiana lontano dai luoghi più battuti. Nel pomeriggio ci sposteremo presso il semplice Malwa Resort di Mandu o similare

Martedì 17/05 Mandu Trascorreremo la giornata in una delle perle meno frequentate del paese. A Mandu, arroccata in collina e difesa dalla natura che la circonda, nel 13° secolo sotto il dominio della dinastia Malwa il suo none divenne Shadibad, “la città della gioia”. Così la città fu eretta e ampliata nel segno della bellezza. Palazzi, canali ornamentali bagni e padiglioni che ragalano ancor oggi pace e armonia. Furono alcuni monumenti di Mandu, la massiccia Jama Majid e la tomba di Hoshang Shah, a costituire degli esempi ai maetri che contribuirono a edificare il Taj Mahal. Pernottamento presso il semplice Malwa Resort

Mercoledì 18/05 Mandu – Ujjain 170 km / 4 ore e 30 circa Lungo il percorso visiteremo il Dhar Fort, Come menzionato  dall’imperatore moghul Jehangir il forte fu fatto erigere nel 1344 da Mohammad Tuglak, sultano turco di Delhi.  Nel pomeriggio arriveremo a Ujjain dove prenderemo posto presso il campo tendato Royal Kumbh Camps. Sarà il nostro impatto con questo straordinario evento

Giovedi’ 19/05 – Sabato 21/05 Ujjain Vivremo il raduno del Kumbhamela per tre gg. Attraversando i campi dove pellegrini e sadhu provenienti da tutto il paese vivono l’evento; nei templi, nei pressi delle rive del fiume sacro dove il 19/05 ci sarà il grande bagno. Sarà l’occasione di una immersione nel mondo tradizionale indiano tra persone, colori, canti e spiritualità. Soggiorneremo presso il Royal Kumbh Camps.

Domenica 22/05 Ujjain – Bhopal 200 Km / 4 ore circa Dopo la colazione al campo  usciremo da Ujjain in direzione Bhopal. La capitale del Madhya Pradesh è un affascinante crogiolo di storia e moderno tessuto urbano. La città si erge sul sito di un antico centro urbano risalente all’XI secolo, Bhojapal, fondato dal Raja Bhoja,un mercenario afghano, Visiteremo  la Taj-Ul-Masjid una delle più grandi moschee in Asia  e le architetture de Shaukat Mahal e Gohar Mahal antichi palazzi espressione della fusione degli stili architettonici indù e moghul. Cercheremo di conoscere meglio e da più vicino  quel che accadde nel 1984 quando un incidente industriale di dimensioni enorme fece salire Bhopal all’attenzione delle cronache mondiali. Pernottamento presso l’hotel Noor-us-Sabha o similare.

Lunedì 23/05 Bhopal – Sanchi – Delhi L’ultimo giorno del viaggio sarà dedicato all’escursione a Sanchi. Situato a circa 50 Km a nord est di Bhopal il sito buddista di Sanchi noto per gli Stupa risalenti al III° e al II° secolo a.c. e conservati come in nessuna altra località. Nel pomeriggio ci dirigeremo verso l’aeroporto di Bhopal per volare a Delhi

Martedì 24 maggio 2016 Partenza da Delhi in volo per l’Italia I voli di rientro sono programmati nelle prime ore della notte in relazione alla compagni aerea utilizzata

COSTO DEL VIAGGIO: € 2440  (min. 6 max. 12 partecipanti)

 Valore di cambio € 1 = Inr 76,39

Nel costo del viaggio sono inclusi il volo interno e i seguenti servizi a terra: Accoglienza all’arrivo e transfer in hotel; bus privato con autista; biglietto del treno; sistemazione in camera doppia con trattamento di pernottamento, prima colazione e cene; durante i giorni ad Ujjain e’ incluso la pensione completa; biglietti d’ingresso per le località, i monumenti, i musei ed i templi che si visiteranno; la presenza del coordinatore e della guida indiana in lingua Italiana, Assicurazione Medica

Nel costo del viaggio non sono inclusi i pranzi nei giorni non indicati  (costo indicativo per giorno per persona € 5/10), le bevande e le mance, l’assicurazione annullamento (Facoltativa )

Costo supplemento camera singola: € 850

Per il voli aerei internazionali siamo disponibile a procedere alla prenotazione ed emissione dei biglietti. Il costo indicativo nel periodo di presentazione di questo programma di viaggio (10 febbraio 2016) varia dai € 750 ai € 900 in relazione alle diverse compagnie aeree. Il suddetto costo indicativo è soggetto a variazione in rapporto al periodo di ricerca del posto aereo.

Per visitare l’India e’ necessario avere il visto d’ingresso.